Archivio per la Categoria “Kurdistan”


Il 21 marzo si celebra il Newroz, il Capodanno kurdo, che vede ogni anno grandissime manifestazioni di popolo ma che purtroppo registra ogni anno incidenti con la polizia durante i quali ci sono state nel corso degli anni anche diverse vittime tra i civili. Per questo motivo ogni anno una delegazione composta da rappresentanti della società civile si reca in Kurdistan per partecipare a queste manifestazioni con il ruolo di osservatori internazionali.
NEWROZ
PIROZ BE!

Comments Nessun Commento »

Edvino Ugolini ha partecipato per la seconda volta dopo quella del 2005 in rappresentanza della Rete degli Artisti contro le guerre alla nona edizione del festival del Munzur che si svolge nella cittadina di Tuncely nel Kurdistan turco. Il festival annuale ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul grave problema delle dighe che si stanno costruendo o sono progettate in varie località della regione tra cui anche nella valle dell’omonimo fiume Munzur, un fiume storico sulle cui sponde so sono vissute pagine importanti della storia del popolo kurdo. Ugolini ha partecipato a vari incontri e si è fatto promotore della marcia mondiale per la pace che si svolgerà dal 2 ottobre 2009 al 2 gennaio 2010 e toccherà anche alcune località della Turchia; uno spezzone della marcia partirà da Istanbul per raggiungere Ginevra passando anche per Trieste. Inoltre Ugolini ha proposto per l’anno prossimo in occasione del Forum Sociale Europeo che si terrà a Istanbul un festival dedicato all’acqua, una delle problematiche più scottanti del momento a livello mondiale. Un forum sull’acqua si era svolto proprio a Istanbul nel mese di marzo. Da ricordare che Istanbul sarà città mondiale della cultura per l’anno 2010.
Nel corso del festival che si è protratto per quattro giorni dal 30 luglio al 2 agosto si sono svolti concerti e incontri su varie tematiche, sempre legate al territorio, oltre a incontri letterari e mostre.

Comments Nessun Commento »

Report dell’incontro avuto a Istanbul con la giornalista Yuksel Genc capo redattrice del quotidiano Gunluk alla vigilia delle elezioni amministrative in Turchia.

Yuksel Genc ha pubblicato di recente il libro dal titolo “Puntare alla pace” in cui narra le sue esperienze durante la guerriglia nelle fila del PKK. Yuksel è stata per 5 anni in carcere dopo essere stata condannata per la sua apparteneza al PKK.
Attualmente vive a Istanbul e lavora come capo redattrice presso il giornale Gunluk. Parlando con lei delle elezioni, ci dice che in tale occasione gli elettori saranno controllati da 10.000 poliziotti e da 300.000 militari, che a loro volta voteranno nei seggi dove presteranno servizio. Nel Kurdistan turco, alle persone a cui à scaduta la carta d’identità, è vietato votare. Un altro particolare raccontatoci da Yuksel e che ci fa sorridere è il fatto che a Djarbakir, la capitale del Kurdistan, sono stati conteggiati anche i defunti ed i non residenti. Un partito che non è stato votato per più di due volte di seguito non può più candidarsi. In Turchia la legge prevede uno sbarramento al 10%. Le previsioni per il massimo partito kurdo, il DTP, sono del 7% sulla media nazionale. Alle elezioni non potranno partecipare per vari motivi circa 500.000 persone. Dal punto di vista del Governo, i voti kurdi saranno determinanti ai fini dello scioglimento del PKK. Per contro, i kurdi vogliono dimostrare che il partito di Governo, l’AKP, è contro la causa kurda, in quanto non ha mai voluto trovare finora una soluzione.
Dal 1994 è diventata una tradizione che i partiti turchi sostengano la politica antikurda. Negli ultimi 5 mesi l’AKP ha distribuito nelle zone kurde beni di consumo alla popolazione, con lo scopo di ottenere voti favorevoli, e tutto questo con i soldi dello Stato. In certi casi, i rappresentanti del partito hanno fatto addirittura giurare le persone sul Corano per sigillare così il loro impegno a dare il voto all’AKP.
Di recente è stata inaugurata una nuova TV di Stato - l’RT6 - destinata alla popolazione kurda, ma ciò non è una novità in quanto esistevano già 13 TV kurde. Quest’anno il Newroz, la festa tradizionale kurda, si è svolta in modo tranquillo, rispetto agli anni passati, ma ciò era dovuto alle imminenti elezioni. Si sa per certo che sono in programma nei prossimi mesi operazioni militari contro la guerriglia kurda. Si sta preparando la conferenza di pace nell’Iraq del Nord, a cui parteciperanno tutti i leader dei pasei confinanti. La conferenza è stata voluta dagli USA e l’obiettivo è quello di eliminare una volta per tutte il PKK, in cambio della promessa di ritirare le truppe dall’Iraq entro il 2010.
Quest’anno 7 milioni di persone in tutta la Turchia hanno partecipato al Newroz (Istanbul: 300.000, Djarbakir: 500.000) e in quella occasione sono stati raccolti fondi per il PKK. Questo significa che la gente è ancora dalla parte del PKK. Parlando del PKK, Yuksel precisa che al suo interno esiste un partito delle donne, tema questo a lei molto caro. Inoltre ci sono reparti combattenti di sole donne. All’interno del PKK è sorto un movimento di liberazione delle donne.
Un ultimo cenno al leader kurdo Ocalan che da dieci anni ormai si trova in isolamento. A riguardo ci sarà una campagna contro l’isolamento del leader kurdo ed inoltre è in programma una conferenza internazionale sul pensiero di Ocalan.
Dopo le ultime battute, ringraziamenti reciproci e foto di gruppo.
Ci si congeda con l’auspicio che le elezioni possano portare un cambiamento della politica ufficiale del Governo turco che possa favorire la causa del popolo kurdo.

Edvino Ugolini
Istanbul, 23.03.2009

Comments Nessun Commento »

http://img49.imageshack.us/img49/6237/resim001.jpg

 

Edvino Ugolini

Terzo Report dal Kurdistan Turco

 

Il Newroz a Istanbul è trascorso senza ıncidentı. Cırca mezzo miliıone dı persone hanno partecipato all’evento. Migliaia dı poliziottı sorvegliavano tutta la zona della manifestazione. Durante il concerto e stata presentata la delegazione italiana che ha partecipato alla manifestazione.

 

http://img515.imageshack.us/img515/5648/resim018.jpg

Intanto è continuato il forum alternativo sull’acqua con altre conferenze e dibattiti. In mattinata si e svolta una conferenza a cui hanno partecipato i rappresentanti dei movimentı per l’acqua tra cui Emilio Molinari.

 

http://img515.imageshack.us/img515/5450/resim004.jpg

Domani secondo e utltimo giorno del forum con l’assemblea fınale durante la quale il sottoscrıtto presentera la marcia mondiale per la pace.

Edvino Ugolini

 

http://img515.imageshack.us/img515/7583/newroz095.jpg

 

Giornata mondiale dell’Acqua a Istanbul:
un passo avanti dei movimenti

22 Marzo, giornata mondiale dell’acqua. Dal Forum Alternativo dell’acqua di Istanbul, il messaggio del movimento internazionale in difesa dellacqua: abbiamo vinto!

E poco fuori la città, in 100 mila festeggiano il Newroz kurdo, con la partecipazione di una delegazione italiana.

“Non importa quello che succederà oggi, ultimo giorno del Quinto Forum Mondiale dell’Acqua. Abbiamo detto chiaramente in faccia a questi signori che il Forum è illegittimo, indemocratico, scorretto. Sono imbarazzati, disorganizzati, confusi. Qualsiasi cosa accada oggi, noi abbiamo vinto”.
E’ Maude Barlow che parla. La rappresentante dell’Onu, e attivista per la difesa dell’acqua, ha tenuto ieri un incontro con i movimenti provenienti da ogni parte del mondo, riuniti ad Istanbul per il Forum Alternativo dell’Acqua.

 

http://img515.imageshack.us/img515/7892/resim0003.jpg

Attraverso le tante figure - istituzionali e non - che per tutta la settimana hanno partecipato ai lavori del vertice mondiale dissentendo fortemente dai contenuti e dall’impostazione, e partecipando contemporaneamente e in maniera costruttiva alle iniziative del Forum alternativo, il movimento globale per l’acqua pubblica e come diritto umano, può dire di aver registrato una grande vittoria.

Anche il Ministro dell’Acqua boliviano, Renè Orellana, presente agli incontri del Controforum con una delegazione, ha sottolineato quanto siano profonde le divisioni fra gli stati partecipanti al Forum ufficiale.

Sono emerse le contraddizioni di un incontro che per anni è riuscito a sostenere l’ambiguità del Consiglio Mondiale dell’Acqua, organismo privato strettamente connesso alla Banca Mondiale e alle multinazionali dell’acqua.

 

 

 

http://img515.imageshack.us/img515/3498/resim002o.jpg

E la forza di un movimento mondiale che ha saputo farsi ascoltare.

“Abbiamo fatto grandi passi in avanti - ha continuato Maude Barlow - stiamo andando tutti verso la stessa direzione. Grazie per la lotta fatta. Grazie ai movimenti latinoamericani che per primi l’hanno cominciata. Andiamo avanti assieme. Questa settimana è stata storica”.

Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, da Istanbul, invia questo messaggio di forza e di speranza a tutti i territori in lotta, che oggi festeggiano questo storico 22 marzo 2009.

In contemporanea al controfurm, che in questi giorni ha ospitato più volte delegazioni di parlamentari curdi, ieri è stata anche la giornata del Newroz. Alla festa per eccellenza della popolazione curda, vicino ad Istanbul hanno partecipato oltre 100.000 persone. Era presente anche una delegazione italiana, che ha affisso il proprio striscione sotto il palco principale in difesa della Vallata di Hasankayef, in segno di solidarietà e in appoggio alla lotta contro la costruzione delle dighe in Turchia, in particolare la diga di Llisu, nel Kurdistan turco.

FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

Istanbul, 22 marzo 2009

 

*****

 

 

http://img515.imageshack.us/img515/4766/resim005j.jpg

poesia per l’acqua

 

 

 

 

DA SORGENTI RECONDITE
SGORGA LINFA VITALE
INVADE BAGNA RIFLETTE
VALLI E
MONTI
E DISSETA CON SCINTILLANTI GOCCE
OGNI ANGOLO
DI QUESTA TORMENTATA
TERRA
SORGENTI REMOTE
TESTIMONI DI CULTURE PASSATE
LA TERRA
ATTRAVERSATA DA MILLE RIVOLI
PERSI NEI MEANDRI
DI ALTRETTANTI DESTINI
IGNOTI
GUAI ALL’UOMO
SE PROVERA AD IMPRIGIONARE
QUESTA FORZA
E LA
DERUBERA DELLA SUA INNOCENZA
E DELLA SUA PUREZZA
LA MADRE SI RIVOLTERA
CONTRO
E IL FUTURO DELL’UOMO
SARA SEGNATO PER SEMPRE

Edvıno Ugolını

 

 http://img10.imageshack.us/img10/797/newroz096.jpg

 

Comments Nessun Commento »

art_200

 

Edvino Ugolini

Report dal Kurdistan Turco

 

http://img25.imageshack.us/img25/5218/newroz094.jpg

 

Primo report dal Kurdistan

Domani inizia il controforum sull’acqua in risposta a quello ufficiale che ha gia’ vısto la manifestazione dı 300 persone ıl gıorno della sua ınaugurazione lunedi e che e’ finita con molti arresti e due espulsioni.
Oggi si e’ svolta una conferenza a cui hanno partecipato dıverse associazıoni mondiali che si occupano del grave problema dello sfruttamento dell’acqua e che sono contrarie alla sua privatızzazione. Soprattutto in Turchia e’ molto sentito questo problema, non a caso il forum si svolge a Istanbul.
Un problema che afflıgge la Turchia, nella fattıspecıe ıl Kurdistan, e’ la costruzione ındiscriminata delle dıghe che sta assumendo proporzioni gigantesche e che sta trasformando varie localita’ dı pregio ambientalista ed artıstıco ın enormi serbatoi che da una parte contribuiranno a far esiliare la popolazione locale e dall’altre creeranno enormi dannı al patrimonio naturale e storico della regione.

 

http://img25.imageshack.us/img25/4035/newroz091.jpg

Il giorno 14 marzo e’ stata tra l’altro celebrata la giornata mondiale contro le dıghe. Erano presenti alla conferenza anche numerose ong italiane e anche appresentanti di azıende dell’acqua municipalizzate. Numerosi anche gli interventi di esponenti di altri continenti, dall’America Latina all’Asia che hannno tutti perorato la causa dell’acqua come bene comune e inalienabile. Un messaggio e’ stato portato anche dai due ultimi fori mondialı, quello dı Belem e quelo di Messico City. Un’altra iniziativa importante e’ quella che si e’ appena conclusa, ossia la carovana per l’acqua che e’ partita proprio dall’Italia e sı e’ conclusa in Turchıa.

Alla fine della conferenza e’ stato letto un documento che dichiara illeggittimi tutti i tentativı che tendono a privatizzare l’acqua e che annuncia che tutto il possibile sara’ fatto da parte delle organizzazionı aderenti al patto per l’acqua, affınche’ cio’ non accada. In un incontro preliminare che si e’ svolto ieri, il ottoscritto aveva presentato la Rete Artısitı e aveva parlato del progetto nella valle del Munzur. Stessa cosa verra’ fatta durante il forum, inoltre parlera’ della marcia mondiale per la pace.

L’appuntamento e’ per domani, quando verra’ ufficialmente aperto ıl forum. Alla conferenza iniziale partecıpera’ anche l’eurodeputato Vittorio Agnoletto.

Edvino Ugolinı per la Rete Artisti

İstanbul, 19.03.2009

http://img25.imageshack.us/img25/573/newroz093.jpg

Secondo report dal forum

Vigilia del forum, che iniziera domani, con due conferenze presso la sede della nuova universita di Istanbul.
Domani si festeggia anche il Newroz, festa popolare kurda che si svolgera alla periferia di Istanbul. Sono attese migliaia dı persone con dispiegamento dı forze si polizia.
Contemporaneamnete ın tutto il Kurdistan turco si svolgeranno analoghi festeggiamenti che precedono di pochi giorni le elezioni amministratıve, a cui partecıperanno diversi osservatori internazionali. Al Newroz di Istanbul, come nelle citta del Kurdıstan, partecipera anche una delegazione italiana.
Ricordo a tutti i poeti che domani si festeggia anche la giornata mondiale della poesia. Per tale occasione leggero una mia poesia durante la festa del ewroz e durante ıl Forum sull’acqua.

Edvino Ugolinı per la Rete Artisti

Comments Nessun Commento »

ELEZIONI AMMINISTRATIVE
26 marzo – 1 aprile KURDISTAN

Il 29 marzo sono previste le elezioni amministrative, importante banco di prova della capacità di tenuta della democrazia in Turchia e per una soluzione pacifica della questione kurda. Partecipa anche tu alla delegazione di osservatori internazionali.

Info: 335/7564743 (Antonio) Verso il Kurdistan – onlus
06/97845557 Ufficio di informazione del Kurdistan in Italia (Uiki)

Comments Nessun Commento »

Il 21 Marzo si terrà ad Istanbul il 5° Forum Mondiale dell’acqua e sarà una battaglia importante.

Lo sarà per la diga di Ilisu e per la privatizzazione dell’acqua potabile in tutta la Turchia.

Abbiamo lavorato per un Contro Forum unitario e per fare di questo evento una tribuna internazionale per i movimenti e gli amministratori kurdi anche dentro al Forum ufficiale attraverso la presenza di sindaci kurdi. Le difficoltà e l’indifferenza sono tante dentro e fuori la Turchia e la poca convinzione forse è anche da parte kurda.

I potenti della Terra si riuniscono per parlare di un dramma che riguarda l’intero genere umano.

E’ un appuntamento per la politica curda in cui impegnare propri i propri movimenti e i propri amministratori che partecipino agli incontri della CGLU l’organizzazione dei comuni del mondo.

Ed è anche indispensabile che la delegazione dei parlamentari europei svolga una funzione di controllo democratico, nel permettere la partecipazione.

Sono giorni straordinari, saranno presenti 150 governi, più di 10000 persone, tutte le maggiori associazioni, i sindacati, la CE, la Banca mondiale l’ONU. Al Contro Forum dei movimenti sarà presente Miguel Descoto presidente dell’assemblea delle Nazioni Unite.

Negli stessi giorni si terrà del Newroz e si svilupperà la campagna elettorale per le amministrative.

Abbiamo un po’ di tempo e qualche appuntamento per ragionare assieme sul che fare.

Noi abbiamo organizzato una carovana che partirà il 13 per il Kurdistan, forse in quei giorni possiamo gettare le basi per fare di Diyarbakir una sede internazionale del dibattito sulle dighe.

Un altro momento per rompere il silenzio dei dimenticati.

Ufficio per il Kurdistan

Comments Nessun Commento »

 

Viaggio Solidale in Kurdistan

 

 

 

Edvino Ugolini

 

 

 

 

 

Dal 24 luglio al 6 agosto la Rete Artisti, con il suo rappresentante Edvino Ugolini, partecipa al viaggio solidale in Kurdistan. Durante il viaggio si terranno incontri con le associazioni kurde, nell’ambito dellacollaborazione tra le associazioni italiane e kurde per la difesa dei diritti umani della popolazione kurda.

 

 

 

 

Mercoledì 30 luglio 2008, 14:46

Ierı abbıamo avuto due ıncontrı ın mattınata con un assocıazıone per ı dırıttı umanı e con un partıto dı sınıstra. Il pomerıggıo sıamo statı su un ısola nel lago dı Van dove sı trovano ı restı dı un antıca chıesaarmena del decımo secolo d.C. La sera abbıamo avuto un altro ıncontro con la sındaca dı Bostanıcı, un comune vıcıno a Van.Questa mattına cı sıamo ıncontratı con ıl sındaco dı Hakkarı che e venuto a Van per assıstere al processo contro 40 persone accusate dı oltraggıo che hanno partecıpato alla festa del Newroz dı quest anno ın marzo, nel corso del quale ın tutto ıl Kurdıstan sı sono avutı 5 mortı e 2000 ferıtı aseguıto deglı scontrı con la polızıa.Abbıamo partecıpato come delegazıone ıtalıana alla prıma udıenza dı questo processo ınsıeme aısındacı deı comunı ınteressatı.Il gruppo rıprende oggı ıl suo vıaggıo, mentre ıo mı fermo a Van. Domanı spero dı vısıtare ı due centrıculturalı della cıtta.

Edvıno

Lunedì 28 luglio 2008, 21:17

Quı tutto bene. Sıamo partıtı gıovedi per Istanbul e sıamo arrıvatı ın serata a Dıarbakır capıtale del Kurdıstan. Cı sıamo spostatı ın varıe localıta del sud est del Kurdıstan turco. Abbıamo avuto varı mıncontrı con le assocıazıonı e con ı rappresentantı delle munıcıpalıta localı.L`altra sera a Cızre abbıamo partecıpato ad una serata poetıca e abbıamo conoscıuto varı poetı localı.Oggı ın serata sıamo gıuntı a Van seconda cıtta del Kurdıstan.

Abbıamo avuto un ıncontro con ıl sındaco e abbıamo parlato della sıtuazıone attuale e dı alcunı progettı propostı dalle assocıazıonı coınvolte nel sostegno alla popolazıone kurda. Come Rete Artıstı avro ın questı gıornı un ıncontro con ı rappresentantı deı due centrı culturalı dı Van.Fıno al prossımo report vı mando salutı solıdalı e artıstıcı.

Edvıno

Ultımo report dal Kurdıstan, dalla cıtta dı Van sull omonımo lago.

Purtroppo non sono rıuscıto a vısıtare ı due centrı culturalı ın quanto ıl prımo era chıuso e dell altro mancava ıl responsabıle. Il sındaco dı Bostanıcı cı aveva detto che ı centrı culturalı sono autonomı ma ıo sınceramente su questo ho qualche dubbıo. Mı dımentıcavo che qualche gıorno fa avevo conoscıuto alcunı poetı kurdı che avevano partecıpato al premıo dı poesıa nella cıttadına dı Cızre e che e dedıcato ad un poeta scomparso qualche tempo fa. Ho appreso anche che alcune persone che avevano assıstıto al premıo sono state arrestate.
Non sı conoscono ı motıvı dell arresto.

Mı sono fatto un gıro per la cıtta dı Van e ho rıscoperto glı angolı che avevo conoscıuto nel 2003 ın occasıone del Newroz. A proıposıto dı Newroz, non abbıamo potuto partecıpare all udıenza dı ıerı ın quanto era a porte chıuse, per cuı cı sıamo lımıtatı a stazıonare neı corrıdoı e davantı al trıbunale. Nel pomerıggıo dı oggı un forte boato ha scosso la vıa prıncıpale, proprıo nelle vıcınanze dell albergo dove alloggıo. Mı sono precıpıtato ın strada e ho appreso che era scoppıata una bomba rudımentale davantı alla sede dı una banca. Per fortuna nessun ferıto. Non sı hanno ulterıorı notızıe ın merıto.
Domanı faccıo rıtorno ın Italıa, con partenza da Van vıa Istanbul.

Comments Nessun Commento »